C’è vita dopo Amazon? Ecco cosa puoi fare per non subire la concorrenza di Amazon differenziando il tuo negozio e avvantaggiandoti di un metodo di vendita imbattibile

concorrenza amazon

Esiste ancora la possibilità di fare business in un mercato dominato dal gigante Amazon? Ecco alcuni consigli proposti dal team di Offerta Imbattibile

Jeff Bezos, il padre del colosso Amazon, ha creato un impero. Non è la novità del giorno. Partendo da un piccolo garage e dall’idea di vendere libri in tutto il mondo è nato il negozio globale di qualunque cosa. E non sembra avere l’intenzione di fermarsi. Per molti commercianti che temono la concorrenza di Amazon, tutto ciò non è eccitante.

Già da queste prime righe possiamo capire quanto Amazon abbia colpito i settori dell’industria tradizionale, dai piccoli venditori ai commercianti, da chi possiede un negozio all’impresa familiare. Insomma dopo tanti anni di impegno e sacrifici e dopo che ti sei costruito una buona reputazione nel territorio in cui operi, arriva un colosso americano che distrugge tutto il tuo lavoro, vendendo soluzioni facili e magari di scarsa qualità. 

Ma come già saprai, in Amazon non è tutto rose e fiori; infatti, l’azienda è stata citata in giudizio diverse volte proprio perché le è stata attribuita la responsabilità della scomparsa di molto negozi di quartiere, a causa dell’aggressiva politica sui prezzi esercitata e della consegna a casa dei prodotti. 

Inoltre, secondo l’Antitrust dell’UE, l’e-commerce Amazon potrebbe aver sfruttato i dati raccolti tramite la sua attività online per pubblicizzare i suoi prodotti (Amazon Kindle, Alexa,…) a discapito di altri prodotti. Si tratterebbe di una vera e propria concorrenza sleale.

Quindi… C’è vita per i negozianti e venditori dopo Amazon? La risposta è DIPENDE. Puoi iniziare a difenderti come ha fatto Davide contro il gigante Golia e non farti schiacciare oppure soccombere e chiudere i battenti. 

 

Prima di continuare a leggere le tre strategie per difenderti dalla concorrenza di Amazon, ti segnaliamo questa offerta imbattibile…

Come hai detto? C’è un’offerta imbattibile? Più o meno è questa la reazione che hanno i clienti quando dici loro che c’è una novità o un’offerta speciale.

In genere quando si parla di offerta speciale si tende a pensare inizialmente a qualcosa in sconto, ma questo è un inganno a cui molti commercianti fanno ricorso.

Un’offerta imbattibile non è qualcosa che costa poco. Non è qualcosa che puoi regalare. Un’Offerta Imbattibile è un prodotto estremamente desiderato dal tuo cliente, che per qualche motivo, ha l’occasione di acquistare a particolari condizioni di vantaggio.

In altri casi un’offerta diventa imbattibile nel momento che è presentata in un modo e con una comunicazione talmente persuasiva da non poter resistere.

Alcuni tra i più importanti esperti di marketing e vendite concordano nel fatto che l’offerta è la parte più importante di una trattativa di vendita. In qualità di negoziante o commerciante anche tu la penserai allo stesso modo.

Comprendi inoltre le implicazioni di un’offerta ben strutturata, e non mi riferisco solo ad un tasso di chiusura di vendita maggiore, e neppure all’aumento dei tuoi ricavi dovuti dall’incremento del numero di vendite. C’è qualcosa di più.

Molti commercianti e negozianti, infatti, sono sempre alla ricerca di strategie di marketing in grado di aiutarli a attirare clienti [link] nel loro negozio convinti che questo sia la cosa più importante di tutte. Certamente concordo sul fatto che attirare i clienti nel proprio punto vendita sia strategico ma se entrano e non comprano, sei veramente contento?

Ciò può avvenire per una moltitudine di motivi. Vuoi perché in negozio non hanno trovato ciò che tu hai promesso vuoi perché in qualche modo non sei riuscito ad agganciare il cliente, a metterlo a suo agio e a concludere la vendita.

Capisci quindi che il problema non è tanto quello di attirare i clienti bensì quello di acquisirli.

Un’offerta imbattibile permette per l’appunto questo. Ti dà la possibilità di migliorare le tue chance di chiedere la vendita e con essa anche la possibilità di instaurare una relazione con il tuo cliente.

Ora, devi sapere che, nonostante la fase di offerta sia così importante, solo pochi esperti si sono applicati per strutturare un metodo per vendere di più, mentre noi, ne abbiamo fatto un mantra.

In occasione del lancio di questo sito, vogliamo invitarti ad usufruire una consulenza dedicata specifica per la tua attività e per aiutarti a strutturare la tua Offerta Imbattibile.

>> Clicca qui per accedere a questa esclusiva offerta [LINK]

 

 

3 strategie per difenderti dalla concorrenza di Amazon

1) Sottolinea i tuoi punti di forza

Amazon non è propriamente un e-commerce; è un market place. E’ una sorta di grande super mercato dove più produttori e commercianti mettono in vendita prodotti con le stesse caratteristiche o talvolta anche lo stesso prodotto. Così per potersi accaparrare la vendita i commercianti devono fare la gara sul prezzo.

Configurato in questo modo, Amazon è un po’ come il banco di un casinò: vince sempre.

Ad Amazon non importa quale dei suoi merchant fa la vendita, lui ci guadagna sempre fintanto che il cliente rimane soddisfatto.

I clienti che scelgono Amazon lo fanno per diversi motivi:

  • Si fidano di Amazon, sanno che per qualsiasi problema ci sono delle persone che risponderanno in prima persona;
  • Trovano prodotti talvolta difficili da reperire o scomodi da reperire;
  • Ricevono il prodotto nel giro di 1 giorno o anche poche ore in città come Milano o Roma.
  • Se non sono contenti possono restituire il prodotto;

Come puoi immaginare fintanto che vendi le stesse cose che chiunque può reperire su Amazon non hai scampo. La tua esperienza, la conoscenza e tutto ciò che hai imparato negli anni ti servirà a poco.

Anche sottolineare la qualità dei tuoi prodotti o comunicare il tuo stile o il valore che dai ai tuoi clienti ti servirà a poco in un mercato dove il consumatore crede di essere il protagonista del sistema.

Ciò è particolarmente difficile per coloro che gestiscono negozi di abbigliamento, pelletterie, scarpe, gioielli.

Devi iniziare a trovare dei nuovi punti di forza scegliendo prodotti che non sono disponibili online ma che le persone desiderano acquistare.

>> Clicca qui per richiedere la tua consulenza [LINK]

2) Il fattore umano

Caratteristiche come la simpatia, la cordialità e la gentilezza sono irriproducibili su Amazon, fintanto che non contatti il supporto clienti.

Il fattore umano, la tua personalità è strategica se parliamo di locali, ristoranti, bar, pizzerie, pub, paninoteche etc., ma meno determinante se nuovamente parliamo di un negozio di abbigliamento. Non fraintendermi, non sto dicendo che se sei un musone o tratti male i clienti hai le stesse probabilità di vendere rispetto a uno che i clienti li tratta in maniera impeccabile.

Sto dicendo che al giorno d’oggi, l’orientamento al cliente e al servizio sono dati per scontato. Se devo comprarmi un paio di pantaloni, poco importa se il negoziante mi fa ridere. Mi interessa che l’abbigliamento sia quello che mi piace.

Invece eviterò di andare da uno che mi sta antipatico.

Il fattore umano in un negozio di abbigliamento inizia a essere determinante nel momento che il prodotto che devo acquistare è un prodotto esclusivo, particolare e di lusso. Allora ciò che acquisto quando entro in un negozio come questo non è solamente il prodotto, ma lo status e la relazione con un certo tipo di persone.

>> Clicca qui per richiedere la tua consulenza [LINK]

 

3) Forma la tua nicchia 

Amazon deve soddisfare milioni di persone in tutto il mondo con milioni di prodotti. Tu sei all’esatto opposto.

Crea una linea specifica di prodotti, cerca di indovinare le tendenze emergenti se hai un negozio di abbigliamento o di scarpe. Il tuo obiettivo deve essere quello di soddisfare un particolare tipo di clienti che non riesce a trovare risposta attraverso i mezzi tradizionali. Lo so che non è semplice, ma se vuoi continuare a tenere la saracinesca aperta non puoi pensare di usare gli strumenti che si usavano 10 anni fa.

>> Clicca qui per richiedere la tua consulenza [LINK]

 

Fonte: https://www.corrierecomunicazioni.it/digital-economy/amazon-ancora-nel-mirino-ue-concorrenza-sleale-ai-merchant/

Ristorazione, difficoltà senza precedenti: come e perché il marketing per la ristorazione è passato dalla padella alla brace e cosa puoi fare per non mandare in fumo i tuoi affari.

marketing per la ristorazione

Non c’è alcun dubbio: dopo la crisi dovuta al Coronavirus, diversi comparti del settore economico hanno registrato un importante calo nel fatturato e il settore della ristorazione è tra quelli più in difficoltà. Persino le grandi catene di successo hanno fatto grande fatica non solo a riaprire, ma a riavere i propri clienti più fedeli, nonostante un marketing per la ristorazione più “forte” del tuo.

E’ arrivato il momento della verità per ogni proprietario di un ristorante o pizzeria. Adesso gli improvvisati avranno molti problemi. Non che quelli che fanno questo mestiere da anni, con passione e professionalità siano esenti…

Dico solo che, per alcuni sarà ancora più dura, soprattutto se in tutti questi anni non avete accantonato dei risparmi da reinvestire o da usare come cuscinetto per occasioni come queste.

Eh tu? Sei determinato a salvare i tuoi affari e stai cercando una via d’uscita? 

Bene, se sei alla ricerca di come rilanciare un ristorante in crisi, trovi qui qualche consiglio utile, maturato anche grazie alla consulenza svolta proprio negli ultimi mesi a dei ristoratori.

 

Come rilanciare un ristorante in crisi, la ricetta di un ristoratore veneto che vince anche senza una location centrale.

Si sa, nel mercato immobiliare così come nella ristorazione la posizione del locale è un elemento determinante.

Un locale siatuato in un punto di passaggio strategico ti permette di guadagnare anche se sei un improvvisato mi ha detto Tiziano V. ristoratore in un piccolo paese tra Rovigo e Padova. Loro (lui e la sua famiglia) invece hanno dovuto innovare e sapersi reinventare. Non l’hanno fatto semplicemente portando nei loro menu i famigerati prodotti di qualità, ma anche attraverso corsi e formazione fatta con i migliori maestri del territorio nazionale.

Del resto il ristornate di Tiziano è giunto fino alla quarta generazione.

“Come fai a far muovere le persone da casa, a farle guidare anche per 40-50 km e farle sedere alla tua tavola?”, gli ho chiesto.

Mi ha risposto: “Con Passione. Organizziamo eventi e serate a tema che hanno una forte attrattiva e questo ci dà la possibilità di farci conoscere dalla clientela che poi parla bene di noi.”

Ovviamente le cose non sono semplici. Gli eventi richiedono investimenti. Ma è proprio qui che sta la differenza fra un imprenditore che ha una missione e uno che invece si è improvvisato.

Anche il personale è un fattore determinante nel successo di un ristorante. Sempre più spesso mi sento ripetere dai ristoratori che si fatica a trovare del bravo personale.

Se i camerieri non sono ben formati contribuiranno a farti perdere i clienti.

Ecco che quindi, non basta fare marketing, anzi al contrario se prima non hai sistemato bene la tua attività dovresti proprio evitare di farti pubblicità.

Capita infatti che un buon marketing o semplicemente delle campagne pubblicitarie realizzate con intelligenza siano in grado di portarti clienti, ma se il tuo personale non è preparato, li rovinerà inevitabilmente contribuendo poi ad un passa parola negativo.

Questi sono solo alcuni esempi e considerazioni che riguardano il marketing per la ristorazione ovvero per tutte quelle attività che vanno dal ristorante alla pizzeria, dal pub alle paninoteche, dal bar alle enoteche ma c’è una sorpresa…

Quando pensi che il tuo locale sia ok, e pronto a ricevere clienti, puoi applicare la nostra ricetta speciale per farti conoscere e provare. Noi la chiamiamo Offerta Imbattibile.

Forse ti verrà da pensare che un’offerta imbattibile sia un piatto che offri ad un prezzo speciale, in sconto, ma non è così.

Offerta Imbattibile: la nostra ricetta a base di Marketing per la ristorazione senza prezzi bassi

Qui, NON stiamo parlando di attirare clienti con la formula del prezzo basso anche perchè in questo particolare periodo in cui molte persone sono impaurite di andare a “mangiare fuori”, fare prezzi bassi non è sufficiente e non è alla portata di tutti.

Così come per altri settori che differiscono dalla ristorazione, anche il tuo ristorante, il tuo pub o la tua pizzeria può avvalersi del nostro metodo che ti aiuterà a:

  • Differenziarti dalla Concorrenza;
  • Conoscere meglio il tuo pubblico e quindi…
  • comunicare efficacemente grazie ai social e non solo;
  • Conoscere e applicare gli elementi di influenza

tutto questo per aiutarti a selezionare una buona clientela che verrà a mangiare con te ancora ed ancora.

Ma prima di tutto, richiedi qui la tua consulenza marketing strategica e cerchiamo di capire quali sono i problemi che ha il tuo locale o come aumentare i clienti >> CLICCA QUI

I consigli di 3 professionisti di marketing per la ristorazione sulla gestione della crisi dei ristoranti. 

1) Take away e cibo da asporto 

Offrire il cibo da asporto presenta numerosi aspetti positivi: continui a vendere i tuoi prodotti, restando in contatto con i clienti. 

Può funzionare se hai molti clienti fedeli e sai come contattarli: la crisi ha rivelato quanti proprietari di ristoranti non avevano utilizzato correttamente i sistemi CRM e sottovalutato l’importanza di mantenere i contatti dei loro clienti. 

Patrick Wimble, amministratore delegato di Lightbulb Consulting, sottolinea che se decidi di continuare a operare con le restrizioni COVID-19, dovresti concentrarti sulla fidelizzazione dei tuoi clienti (ragione per il quale i prezzi bassi non ti salverenno).

Dovresti utilizzare tutti i canali di comunicazione disponibili (social media in primis) per far sapere alle persone che hai ancora qualcosa da offrire loro. 

Per quanto riguarda il lancio di un proprio sito web per gli ordini online, puoi contare su soluzioni rapide offerte da agenzie di marketing o fornitori di software per ristoranti. O cliccare direttamente su questo link per una soluzione dedicata

 

2) Prenditi questo tempo per trasformare il tuo ristorante

Quando l’attività funziona normalmente, proprietari e gestori sono coinvolti in migliaia di dettagli quotidiani. Con l’imprevisto sempre dietro l’angolo, pianificare in anticipo diventa una sfida. Sebbene ogni imprenditore desideri creare sistemi che rendano la propria attività più produttiva, la maggior parte di loro non trova mai il tempo per farlo. La crisi odierna motiva i ristoratori a smettere di procrastinare e a capire come salvare i loro ristoranti in fallimento. Adesso siamo in emergenza!

Roger Beaudoin, Personal Coach e Host del Podcast Restaurant RockStars, suggerisce che, se sei determinato a fidelizzare i clienti del tuo ristorante, dovresti utilizzare questa pausa operativa per introdurre sistemi adeguati nel tuo ristorante. Il consiglio di Roger è di iniziare a lavorare su: 

  • controllo dei costi e redditività 
  • ideazione di nuovi menu
  • formazione del personale
  • lavorare su tutte le leve che il marketing ha da offrire.

Ma cosa posso fare nella pratica?

I primi due punti sono fondamentali dal momento che molti ristoratori li sottovalutano. Puoi iniziare con un inventario dei tuoi prodotti: molto spesso i ristoranti hanno uno o due piatti forti nel loro menù. Analizza i gusti dei tuoi clienti e valuta se alzare il prezzo (senza esagerare) proprio di quei piatti. In sostanza, passa un po ‘di tempo ad analizzare il tuo menu e scoprire quali piatti ti portano più profitto e come vendono. Quindi, ridisegna il tuo menu per fare in modo che i tuoi clienti rimangano sempre soddisfatti. 

In secondo luogo, dovresti concentrare le tue energie sulla formazione del personale per eliminare le loro lacune, evidenziare i loro punti di forza e correggere i loro punti deboli. Il personale che si presenta per nome, ha una forte conoscenza del prodotto e del ristorante e suggerisce i “preferiti” in ogni fase del pasto, creerà clienti più felici e aumento delle vendite.

Infine, ammettilo. Dopo la riapertura è stato difficile riportare la tua attività in buona forma. Dovrai capire come sono cambiati i tuoi fattori chiave di vendita. Il tuo solito approccio al marketing e alla pubblicità potrebbe perdere la sua rilevanza e molto probabilmente non ti aiuterà a salvare il tuo ristorante. 

Se non sai da che parte girarti, forse un piccolo aiuto da parte nostra può esserti utile la nostra consulenza marketing

 

3) Cogli ogni opportunità per ricevere aiuti finanziari

Uno dei più grandi errori che un proprietario di un ristorante in fallimento può commettere è aspettare troppo a lungo per ottenere aiuto. Dovresti identificare e dare importanza alle priorità per finanziare la riapertura del tuo ristorante: vendere le risorse di cui la tua attività può fare a meno, ottenere prestiti, ecc.

Fred Stampone, consulente senior di ristoranti presso AccessPoint Group, sottolinea che sopravvivere ai tempi post-coronavirus può dipendere tanto dalla perseveranza e dal temperamento dei proprietari di ristoranti quanto dal loro acume finanziario, ospitalità e abilità culinarie. Nel momento in cui tutti stanno affrontando una situazione di panico, si consiglia di mantenere la calma, scoprire e utilizzare ogni sostegno finanziario fornito dal governo e dal settore privato per rilanciare le attività di ristorazione.

Riassumiamo…

In questo articolo abbiamo riportato i consigli di tre professionisti del settore della ristorazione per aiutarti a ripartire dopo il periodo di lockdown degli scorsi mesi. 

L’industria della ristorazione non sarà più la stessa. Se vuoi rimanere in attività, non hai altra scelta che costruire una solida strategia di marketing per il tuo ristorante e adattarti alla nuova realtà. 

Noi di Offerta Imbattibile possiamo aiutarti a farlo: clicca sul link e chiedici una consulenza a km 0 senza dover spendere nemmeno quanto un piatto di pasta preparato da Carlo Cracco 🙂

 

Trovare clienti è un incubo? 3+3 strategie di marketing per imprenditori, professionisti e commercianti ignorate dal 91,8% dei consulenti marketing italiani.

come trovare clienti

Esistono davvero delle strategie di marketing imbattibili che possono aiutarti a trovare clienti nell’oceano immenso del mercato? La risposta è sì. Ma bisogna prestare attenzione.

Sono sempre in agguato operatori e consulenti marketing che cercano di venderti strategie fasulle e inconcludenti. Stai alla larga da chi promette “100 nuovi clienti al giorno” oppure “Guadagna 1.000 euro all’ora attirando nuova clientela”.  

Se anche tu sei un libero professionista  che ha iniziato da poco o sei il boss della tua attività che vuole crescere ancor di più, sicuramente trovare clienti è una delle tue priorità. 

In questo articolo scoprirai come impostare al meglio delle strategie di marketing imbattibili per trovare clienti!

Senza clienti non ottieni profitti e il tuo business rischia di fallire. Puoi essere bravissimo in quello che fai ma se non capisci come acquisire clienti in modo efficace, farai per sempre fatica.

Noi di Offerta Imbattibile sappiamo che il tempo è denaro e possiamo fare il lavoro sporco al posto tuo. Clicca subito sul link e compilando il form riceverai subito l’invito per una consulenza.  Fai ripartire il tuo business in modo da trovare nuovi clienti il prima possibile.

Ma ora come promesso, ecco le 3+3 strategie di marketing per imprenditori, professionisti e commercianti che dovresti assolutamente conoscere che aiuteranno nella ricerca di nuovi clienti per te e il tuo business. 

Le 3 strategie classiche e più conosciute per trovare clienti

1) La pubblicità su internet

  • Strumenti a pagamento

La pubblicità online o banalmente pubblicità sul web sfrutta la capacità della rete di raggiungere un gran numero di persone. Avrai sicuramente sentito nominare strumenti come Facebook Ads, Google Ads, Amazon Advertising… Si tratta di strumenti a pagamento che ti aiuteranno a farti conoscere, vendere i tuoi prodotti oppure ottenere traffico pertinente dai motori di ricerca. Questi tool sono sicuramente tra i più utilizzati durante la fase “ricerca clienti” ma comportano dei costi e dovrai inoltre combattere per ottenere le posizioni più alte, garantite per alcuni giorni se non poche ore. 

  • Social Media

Oggigiorno, per quanto riguarda la pubblicità online, i social fanno la parte del leone: pubblicare post sulle varie piattaforme social quali Facebook, Instagram, Twitter, … è una strategia di marketing più che assodata. Nella pagina dedicata al tuo business puoi pubblicare foto, video e testi che rimandano al tuo sito web, intercettando potenziali clienti che potrebbe essere interessati ai tuoi prodotti/servizi. 

  • Blog

Se ti piace scrivere, puoi dedicarti alla creazione di un blog, soprattutto se pensi di poter offrire dei prodotti o servizi di valore e unici nel mercato. Ma tiene bene a mente che aprire un blog e pubblicare contenuti significa investire parecchio tempo, esporsi e istituire una propria credibilità tramite la diffusione di ciò che hai da offrire e delle tue competenze.

  • SEO

Un altro strumento di fondamentale importanza per farsi raggiungere sul web è la SEO (Search Engine Optimization); grazie ad essa potrai migliorare il posizionamento sui motori di ricerca del tuo sito web tra i link organici, ovvero quelli che si trovano subito dopo i link a pagamento. Vengono selezionati dagli algoritmi dei motori di ricerca in base a una lunga sfilza di requisiti che valutano pertinenza, autorevolezza, numero di parole chiave presenti di una pagina web con la ricerca effettuata dall’utente. 

  • Google My Business

Infine, non possiamo non citare Google My Business, un servizio gratuito di promozione di attività commerciali offerto da Google. Attraverso questo strumento, negozianti e imprenditori possono comunicare una serie di informazioni relative al proprio punto vendita fisico (indirizzo, numero di telefono, orari di apertura, etc.) tramite il motore di ricerca di Google e Google Maps [fonte: Wikipedia]. In pratica, se il tuo potenziale cliente ha sentito parlare bene di te e ti cerca su Google potrai fornirgli indirizzo, orari, fotografie, numero di telefono e indicazioni stradali sulla tua attività e farti trovare dai potenziali clienti. 

2) Referral Marketing

Se sei un ristoratore, un commerciante o un albergatore, questo concetto non ti risulterà nuovo. Con Referral Marketing si intende un metodo promozionale di un prodotto o servizio verso nuovi clienti, facendo leva sul potere delle opinioni e delle recensioni positive dei clienti di un’azienda. Esse vengono utilizzate come strumento di promozione spontanea da parte dei clienti. Ovvero, pubblicità gratis attraverso il passaparola positivo. Strumento utilissimo dal momento che secondo uno studio realizzato da Harris Poll per Ambassador, l’82% degli intervistati ha dichiarato di essere più propenso ad acquistare un prodotto o servizio dopo essersi affidato all’opinione di amici e conoscenti. Aspetto negativo? Lo scarso controllo che puoi avere su di esso. Ricorda che non esistono solo le opinioni positive e oggigiorno ognuno si sente libero di esprimere il proprio pensiero, soprattutto se ben nascosto dietro la schermata di un computer.  

3) E-mail Marketing (DEM)

Infine, tra le strategie di marketing più conosciute per trovare clienti c’è sicuramente l’email marketing o DEM (Direct Email Marketing) che si pone come obiettivo quello di realizzare relazioni più forti tra il brand e i suoi nuovi clienti, inviando aggiornamenti e informazioni di natura promozionale, invitando i clienti nel negozio o nel sito e-commerce ad usufruire di eventuali sconti. Molto utile ai fini della profilazione (potrai capire quale cliente acquista più di frequente il prodotto X ecc..) ma corri il rischio di essere perso di vista nel marasma delle email che si ricevono tutti i giorni.

Noi di Offerta Imbattibile ti proponiamo altre 3 strategie di marketing per trovare clienti poco conosciute che ti distingueranno dagli altri e faranno breccia nel cuore dei nuovi clienti che andrai ad acquisire.

Se hai poco tempo clicca questo [link], e compilando il form, ti contatteremo in brevissimo tempo per proporti una consulenza ad hoc. Perché ricorda: se non vendi più come un tempo, non è colpa tua!

Le 3 originali strategie per trovare clienti suggerite dal team di Offerta Imbattibile

1)   Direct Response Marketing Cartaceo

A differenza di altri tipi di marketing, il Direct Response Marketing Cartaceo richiede poco tempo di attesa per vedere risultati misurabili.  Ma da dove possiamo partire per trovare i nominativi dei nostri potenziali clienti e raggiungerli con inserzioni e lettere su misura per loro? In altre parole, se so dove vive un mio potenziale cliente, come faccio a sapere come si chiama per proporgli direttamente i miei prodotti e/o servizi? 

Tra le migliori aziende italiane di data analysis troviamo Cerved (https://www.cerved.com/it); essa opera come agenzia di informazioni commerciali, andando a gestire il rischio di credito durante tutte le fasi e definisce le strategie di marketing. Si tratta in sostanza di estrarre i dati di Cerved di potenziali nuovi clienti B2B attraverso i servizi che Cerved mette a disposizione (uno fra tanti ATOKA) filtrando i potenziali clienti per:

  • fatturato
  • dimensione aziendale
  • località
  • tipologia di azienda
  • settore merceologico

A questo punto puoi adottare una delle varie tecniche di outbound, preferibilmente non improvvisata bensì che segua una strategia mirata.

Potrai successivamente contattare i tuoi nuovi e potenziali clienti tramite:

a) visite in loco;

b) telemarketing;

c) email marketing. 

Con questa tecnica piuttosto inusuale sarai sicuramente un passo avanti rispetto ai tuoi concorrenti. 

2) Estrazione dei nominativi per trovare clienti da Google Maps

Riesco già a percepire il tuo dissenso nei confronti di questa tecnica. Tranquillo, nulla di illegale 😉 Ebbene sì. Esiste uno strumento di nome “Go Pin Leads”, con il quale si possono estrarre i nominativi direttamente da Google Maps. Go Pin Leads è un tool di ricerca di potenziale clienti B2B locali per individuare i dettagli delle sedi, inclusi numeri di telefono, indirizzi e-mail e profili di social media (inclusi LinkedIn, Twitter, YouTube, Facebook e Instagram).

Eccezionale no? Puoi individuare e acquisire nuovi potenziali clienti in prossimità della tua azienda o attività con un solo click. Go Pin Leads è disponibile nella versione gratuita o a pagamento e una volta ottenuti i risultati puoi agire come nel caso precedente di Cerved, intercettando i tuoi clienti in loco, attraverso il telemarketing e l’email marketing. 

3) Partnership

E’ una delle forme più potenti in assoluto. Si tratta di sfruttare un ecosistema già esistente fornendo un servizio che porti valore aggiunto al partner e ricchezza per le tue tasche.

Ad esempio in un centro commerciale la forza è data dai singoli negozi che assieme diventano fonte attrattiva.

 

Stai invece attento a.. il Guerrilla Marketing

Questa tecnica promozionale è sicuramente non convenzionale, a basso costo e ottenuta attraverso l’uso creativo di mezzi che fanno leva sull’immaginario collettivo degli utenti finali.

Ti riporto subito un esempio con un’immagine:

Trovare clienti Strategie di Marketing e Guerilla Marketing

Per l’uscita del film IT sono stati collocati alcuni palloncini rossi su dei tombini proprio di fronte al cinema ed è stata riportata la scritta “IT is closer than you think”. Puoi immaginare la reazione dei passanti. Mi raccomando però: le regole principali del Guerrilla Marketing sono quelle di non inquinare, montare installazioni temporanee e soprattutto che non offendano la comune decenza. 

Se da un lato, con il Guerilla Marketing, la pubblicità diventa intrattenimento dall’altro lato rischia di non essere realmente efficace.

Prendiamo proprio l’esempio del palloncino che abbiamo appena visto. E’ sufficiente per convincerti ad andare a guardare il film?

Probabilmente no. Questo perchè il destinatario di questa forma pubblicitaria non sei tu, ma è qualcun altro a cui questo messaggio arriva per passaparola, se mai avrà la fortuna di funzionare.

Quindi se da un lato l’obiettivo del guerilla marketing è quello di essere economico (e non sempre viene fatto con questo spirito) dall’altro risulta essere uno strumento a consto per conversione elevato, qualora si riesca a dimostrare effettivamente che ha generato dei clienti.

 

Bene! Se sei arrivato fino a qui con la lettura avrai sicuramente una marcia in più rispetto ai tuoi concorrenti nella ricerca di nuovi clienti 

Se vuoi fare un altro step, allora dai un’occhiata alla nostra offerta!

 

 

La ricetta per aumentare clienti in un ristorante la conosci già? Se gestisci un locale trovi qui l’ingrediente segreto per far lievitare il fatturato.

aumentare clienti in un ristorante

Come aumentare i clienti in un ristorante: uno scenario familiare.

Parto raccontandoti una storia. E’ quella di una famiglia di ristoratori come ce ne sono molte che non ha mai veramente investito nella propria formazione. Anzi il massimo della formazione sulle tecniche di marketing per la ristorazione si può riassumere nella lettura di alcuni post trovati su Google con la chiave “aumentare clienti ristorante“. Te la racconto…

Ore 17:00 di un sabato sera. E’ arrivata l’ora di aprire i battenti. Nell’ultimo periodo non è andata molto bene, ma senti che stasera è la sera giusta.

Un profumino delizioso proviene dalla cucina; anche stasera lo chef ha preparato le specialità della casa. Ti viene l’acquolina in bocca pensando a quelle leccornie e sei davvero felice di poterle condividere con i tuoi clienti. 

Ore 19:00. Ancora nessuno. “La gente arriverà”, affermi tra te e te speranzoso.

Ore 20:00. Finalmente nel tuo ristorante entra una giovane coppia. “Prego signori, accomodatevi”. La faccia di lei dice tutto. “Ma non c’è nessuno in questo locale”. Con tutta la tua buona volontà offri subito un buon bicchiere di vino rosso “Offre la casa”, soggiungi. 

I tuoi occhi si illuminano: ecco arrivare una famiglia. “Mi scusi, questo è il ristorante Miravalle?” domanda il padre. La tua faccia è già piena di sconforto. “No il Miravalle è proprio qui di fronte”, rispondi alterato per essere appena stato mortificato. “Domando scusa! Buona serata e buon lavoro!”, ti augurano uscendo. 

Ore 21:00 La giovane coppia ha già finito di mangiare. Un’insalata scondita lei e un primo per lui. Pagano il conto e senti già sussurrare “Lascerò sicuramente 1 stella su TripAdvisor”.

Ore 22:00 Poche altre persone sono arrivate, hanno mangiato, hanno pagato ma in cuor tuo hai già capito che non parleranno affatto del tuo locale ai loro conoscenti. 

Ore 23:00 La cucina chiude. I camerieri sistemano i tavoli e puliscono. Alla fine del turno ti salutano e tu rimani lì, seduto, a conteggiare l’incasso irrisorio della serata e ad osservare la lunga fila di persone davanti al tuo concorrente dirimpettaio. Nella tua testa solo una domanda: “Cosa sto sbagliando?”.

Forse (e per fortuna) questa scena è solo uno dei tuoi più grandi timori o forse la conosci fin troppo bene. In ogni caso, non preoccuparti. Avere pochi clienti o ricevere recensioni negative è il peggiore incubo di ogni ristoratore. Quindi non sei solo.

Aumentare i clienti nel tuo ristorante con il nostro ingrediente segreto

Ma se sei stanco di vivere in continua emergenza, di faticare a vuoto e bruciare il gruzzoletto che hai messo da parte con così tanto impegno, allora devi dare un’occhiata alle nostre portate 😉 

Se ultimamente stai valutando di rivolgerti a un esperto che possa offrirti strategie valide per attirare più clienti nel tuo locale, incrementando in questo modo le tue entrate, ma non sai da che parte cominciare, dovresti dare un’occhiata alla nostra OFFERTA IMBATTIBILE.

Chi sono i due nerd informatici che ti sveleranno i segreti per non finire sul lastrico nel giro di poco tempo?

Siamo Mirko e Ferdinando, e da oltre 15 anni lavoriamo al servizio di imprenditori, ristoratori e professionisti aiutandoli ad attuare delle strategie di marketing per vendere di più e aumentare il fatturato.  

Sarai seguito passo passo da uno dei nostri consulenti esperti e ti accompagneremo per tutto il tuo percorso, risolvendo dubbi e suggerendoti strategie valide e su misura. 

Come? Beh ci sono molti modi…

Si parte da una consulenza dedicata e personalizzata e sulla base delle tue ambizioni e del tuo impegno ti suggeriremo delle soluzioni alla tua”portata” 🙂

Ad esempio, sebbene in genere sconsigliamo di farlo, abbiamo suggerito ad un recente cliente di vendere i propri prodotti attraverso un e-commerce. Era un caso particolare, prodotti unici e lui ha sicuramente una grande attrattiva in termini di brand.

Nel tuo caso, se possiedi e gestisci un singolo locale la soluzione dell’e-commerce potrebbe non fare al caso tuo, poiché risulta molto costosa e impiegheresti molto tempo a recuperare le spese. Meglio affidarsi ad altre piattaforme e noi siamo qui per raccomandarti l’opzione migliore per te. 

Grazie alla nostra esperienza in campo di marketing strategico abbiamo aiutato già molti professionisti a far ripartire la loro attività e incrementare il fatturato di almeno il 5% in soli 3 mesi.

Nemmeno Cracco può resistere a questa ricetta: Consulenza dedicata, Video Formativi, Bonus dessert e se non ti piace non paghi il conto 😉 

Se i tuoi concorrenti continuano a romperti le uova nel paniere, mandali al fresco e vieni a scoprire l’ingrediente segreto di OFFERTA IMBATTIBILE

Il tuo tempo è prezioso: con soli “4 salti in padella”, puoi contare su un servizio completo e personalizzato, soddisfatti o rimborsati. 

Perché ricorda: sono cavoli amari se gli incassi non sono più quelli di una volta. Ma ancora non sei alla frutta, se ti rivolgi a noi! Rendi pan per focaccia ai tuoi concorrenti con il nostro menù a km 0, su misura per te e che non ti costa neanche tanto quanto una portata di caviale e champagne.